Il Paesaggio

Panorama Montemaggiore al Metauro

Il territorio comunale, pur se poco esteso, è estremamente vario. A sud le ripide colline che circondano il capoluogo, costellate da case coloniche, campi e piccole macchie. A nord la pianura con le frazioni di San Liberio, Villanova e Fiordipiano, fino alla riva destra del Metauro.

Anche se varie industrie hanno sede nell’area artigianale, il paesaggio è ancora marcatamente segnato dalla tradizione contadina, con la classica varietà marchigiana di colture, grano – olivo – vite. Filari querce camporili, ripe argillose, siepi, stradine di “breccia” e piccole pozze per l’irrigazione fanno il resto. Le anse del fiume, con le sue fitte pioppete delimitano il territorio al centro della piana.

Tra le numerose case coloniche del recente passato mezzadrile, si conservano due ormai rarissime costruzioni “di terra”, ovvero quanto di più povero e popolare l’antica edilizia contadina abbia mai prodotto. Realizzate in argilla cruda mescolata a paglia, hanno retto per secoli e oggi sono tutelate come testimonianza di una cultura materiale che va scomparendo.

Annunci